in:

Inaugurerà sabato prossimo alle 15e30, la nuova biblioteca della Crocetta. Sarà ospitata nella Palazzina Pucci di via Canaletto, dove i lavori di recupero sono ormai terminati. Il primo tassello di rilancio dello storico quartiere industriale di Modena.

Dove un tempo si compravano e vendevano mucche, vitelli e cavalli, apre i battenti, sabato prossimo, la nuova biblioteca della Crocetta con oltre 20mila libri, riviste in lingua, spazio internet e ristoro. Dalle urla dei paratori nella storica sala borsa del mercato bestiame, allo studio e alla riflessione, con un occhio anche ai tanti stranieri che abitano il quartiere. La collocazione della biblioteca della Crocetta nella recuperata Palazzina Pucci è un segnale forte: il primo tassello di un vasto piano di qualificazione, del quartiere industriale di Modena. Lo storico edificio, diventato dormitorio abusivo dopo la chiusura del mercato bestiame, era infatti uno dei simboli del degrado della zona nord della città, insieme ai palazzoni R-nord, anch’essi in corso di ristrutturazione. Il recupero, costato quasi 3 milioni, consentirà di collocare nell’edifico inaugurato nel 1951, considerato uno degli esempi dell’architettura razionalista, anche il Laboratorio della città e sedi di associazioni del volontariato.


Riproduzione riservata © 2016 TRC