in:

Una delegazione dello Sri Lanka è in visita, in questi giorni, a Modena. Continuano, infatti, i progetti di solidarietà nei confronti dei popoli colpiti nel 2004 dallo tsunami.

A Kalmunai, cittadina sulla costa est dello Sri Lanka, l’onda anomala che si scatenò nel dicembre del 2004 in seguito ad una forte scossa di terremoto, sterminò 5mila persone e danneggiò più di 13mila delle 15mila abitazioni. Proprio in questi giorni, è a Modena una delegazione della municipalità di Kalmunai per fare il punto su un progetto di ricostruzione di cui la Provincia di Modena è capofila. Cofinanziato dalla Commissione europea, il progetto prevede la ricostruzione di 58 case e la realizzazione di due centri per attività di formazione rivolti alle donne. Un’attenzione particolare alla tutela dell’ambiente in un’area dove le principali fonti di inquinamento sono le acque di scarico e i rifiuti. Ecco allora fosse settiche, impianti di fito-depurazione, un centro di smistamento dei rifiuti, ma anche una rete di piccoli orti. A seguire i progetti la onlus di Spilamberto Oversease, già impegnata in altri interventi di ricostruzione nello Sri Lanka. “Un grande progetto di solidarietà” dice il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini.


Riproduzione riservata © 2016 TRC