in:

Questa mattina il Comune di Castelfranco è stato messo “sotto assedio” dai rappresentanti del comitato “No alle Cave”. Consegnate al Sindaco le oltre 4 mila firme raccolte a Piumazzo.

Un assalto ordinato e composto, ma pur sempre un assalto quello organizzato questa mattina dal comitato piumazzese “No alle cave” ai danni del palazzo municipale di Castelfranco. Davanti alla porta del sindaco Sergio Graziosi si sono presentanti in tanti, con striscioni e cartelli, per ribadire ancora una volta il no al piano estrattivo che tocca un punto sensibile del territorio, e per consegnare al primo cittadino il voluminoso fascicolo contenente le 4.067 firme raccolte a Piumazzo. Nel ritirare il plico, il primo cittadino ha scambiato qualche breve battuta con i rappresentanti del comitato. Sul piano estrattivo di Piumazzo, ha fatto sapere, Comune e Provincia stanno ancora lavorando al fine di ridurre la portata delle escavazioni e di rafforzare le garanzie per territorio e cittadini.


Riproduzione riservata © 2016 TRC