in:

Taglio del nastro, ieri pomeriggio, per la nuova stazione ecologica di Pavullo. Una realizzazione importante ai fini del potenziamento della differenziata in montagna.

Spaziosa, articolata su due livelli, in grado di ricevere non soltanto rifiuti differenziati, ma anche ingombranti, inerti, apparecchiature elettriche dismesse e rifiuti urbani pericolosi. In più la nuova stazione ecologica di Pavullo è stata munita di un sistema di pesatura informatizzata che consentirà di registrare i quantitativi conferiti premiando i comportamenti virtuosi con sconti sulla tariffa. Realizzata da Hera con il contributo di Comune, Provincia e Regione, situata in via Bononcini nel quartiere Budria, la stazione ecologica è stata presentata ieri pomeriggio con un festoso taglio del nastro che ha richiamato un pubblico numeroso. Dotata di tutti i più moderni accorgimenti, la nuova struttura rappresenta un notevole passo in avanti verso il potenziamento della differenziata in montagna e il raggiungimento degli obiettivi fissati dal piano provinciale rifiuti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC