in:

Giordano Fiorani, segretario Fiom Cgil di Modena, è intervenuto con parole dure dopo la morte dell’operaio 31enne alla Meccanica Balboni di Castelfranco.

“L’infortunio del 24 ottobre scorso non può essere addebitato al fato, ma trova le sue cause nella mancata applicazione delle più elementari norme di sicurezza”. Giordano Fiorani, segretario Fiom Cgil di Modena, è intervenuto con parole dure dopo la morte dell’operaio 31enne alla Meccanica Balboni di Castelfranco. Nell’esprimere il cordoglio di tutta l’organizzazione sindacale alla famiglia della giovane vittima, Fiorani ha annunciato che nei prossimi giorni la Fiom Cgil valuterà, insieme ai dipendenti dell’Officina Balboni, la messa in campo di nuove iniziative per riaffermare il valore della sicurezza.


Riproduzione riservata © 2016 TRC