in:

Nuovo appello a non sottovalutare la minaccia della criminalità organizzata, anche dove il tessuto sociale sembra sano, da Felice Romano, segretario nazionale del Siulp. Intanto, il consiglio provinciale organizza una seduta straordinaria sul rischio mafia, e invita Saviano.

“Se ne parla poco, ma la mafia sta rinserrando le fila, e spostando i capitali laddove l’attenzione è meno alta perché non si spara”. E proprio l’attività di contrasto della criminalità organizzata, a Modena come nel resto d’Italia, potrebbe essere compromessa dai tagli minacciati dal Governo alle forze dell’ordine e al comparto sicurezza, sottolinea Felice Romano. Romano era in città per un’assemblea regionale del Siulp, nella quale sono state annunciate nuove iniziative “per evitare il collasso del comparto sicurezza che la riduzione di risorse annunciata dal Ministero potrebbero determinare”. Martedì è previsto un volantinaggio davanti alla Prefettura.E alla lotta alla criminalità organizzata e al rischio di infiltrazioni mafiose nel tessuto economico modenese verrà dedicato un consiglio provinciale straordinario nel mese di novembre, al quale verrà invitato anche lo scrittore Roberto Saviano. Lo ha deciso all’unanimità la conferenza dei capigruppo dopo la presentazione della relazione della Direzione distrettuale antimafia che ha confermato il rischio di infiltrazioni nella nostra economia. La data dell’assemblea non è ancora stata definita.


Riproduzione riservata © 2016 TRC