in:

Sabato il funerale del dottor Ghassan, tra i fondatori del servizio di assistenza domiciliare oncologica. Il cordoglio della città.

Si terranno sabato alle 15, presso la chiesa di San Benedetto Abate, a Modena, i funerali di Daya Ghassan, 59 anni, modenese d’adozione, deceduto ieri. Laureato in medicina generale a Bologna, è stato segretario provinciale della Federazione italiana medici di famiglia, nonché segretario vicario della Federazione regionale, e primo presidente dell’Associazione Angela Serra, oltre che tra i fondatori del servizio di assistenza domiciliare oncologica. Fu, infine, promotore delle cooperative sanitarie modenesi, prima esperienza in Italia. Ghassan lascia la moglie Paola e la figlia Lisa. Hanno espresso il loro personale cordoglio alla famiglia l’ex questore di Modena, Elio Graziano, il presidente dell’ordine dei medici Nicolino D’Autilia. Cordoglio è stato espresso anche dal sindaco di Modena Giorgio Pighi: “La sua serietà sarà di esempio futuro”, ha detto il primo cittadino. Condoglianze alla famiglia anche dall’assessore alla salute Simona Arletti e dalla direzione dell’Asl.


Riproduzione riservata © 2016 TRC