in:

Previste limitazioni al traffico e incentivi alla mobilità sostenibile, vera alternativa ecologica alle misure già adottate in passato

Torna a partire dal primo ottobre la manovra antismog che come già avvenuto negli ultimi anni sarà divisa in due parti e accompagnata da ulteriori misure per combattere l’inquinamento. La prima parte riguarderà i mesi da ottobre a dicembre, con il blocco dei veicoli pre-euro, dei Diesel Euro 1 e dei ciclomotori a 2 tempi pre-euro. Le restrizioni avranno effetto dal lunedì al venerdì nella fascia oraria dalle 8 e 30 alle 18 e 30 e riguarderanno le stesse zone dello scorso anno. Confermato il blocco totale delle auto il giovedì per la seconda fase da gennaio a marzo. Prosegue invece il percorso iniziato dalla Giunta sulla mobilità sostenibile, come il potenziamento del servizio pubblico dei trasporti e la ciclo-pedonalità. Andrea Leoni, consigliere regionale del PDL ha espresso contrarietà alla manovra. Il piano ha l’obiettivo di limitare la situazione sfavorevole che caratterizza la zona di Modena, città che lo scorso anno ha registrato i 120 superamenti di PM 10 nell’aria contro i 35 previsti dall’Unione Europea.


Riproduzione riservata © 2016 TRC