in:

Dure critiche della Cgil alle scelte del governo su manovra economica, scuola e mercato del lavoro. Sabato 27 manifestazione nazionale del sindacato in tutte le piazze. A Modena la protesta è stata organizzata al parco Ferrari.

“Per rilanciare l’economia del paese non si può agire solo penalizzando il lavoro dipendente”. E’ la dura critica mossa dalla Cgil contro il Governo Berlusconi al quale il sindacato chiede un inversione di marcia nelle scelte di politica economica e sociale. A sostegno della protesta la Cgil sabato 27 settembre ha organizzato manifestazioni in tutte le piazze d’Italia. A Modena la manifestazione provinciale si terrà al Parco Ferrari a partire dalle ore 10. In una sorta di festa di piazza con striscioni e musica prenderanno parola dal palco precari, genitori, insegnanti in rappresentanza del mondo della scuola, addetti del pubblico impiego e pensionati. Le conclusioni saranno affidate al segretario regionale della Cgil Danilo Barbi. Tra i punti contestati al Governo i pesanti tagli alla scuola pubblica, i passi indietro sui diritti dei lavoratori, a partire dalle misure sulla sicurezza, la riduzione delle risorse per il welfare e per il mezzogiorno.


Riproduzione riservata © 2016 TRC