in:

“Nessuna controversia, anche perchè qualsiasi cosa fosse successa i beni americani restano intoccabili e sono della vedova”. Si è parlato anche del testamento americano di Luciano Pavarotti questa mattina in un convegno ad Ancona. Presenti giuristi e avvocati. Ed è stato proprio il legale di Nicoletta Mantovani a portare Pavarotti come un caso scuola.

Il testamento di Pavarotti sui libri di scuola? Presto per dirlo ma probabilmente sarà così. Oggi l’avvocato Giorgio Bernini, uno dei legali di Nicoletta Mantovani, vedova del grande tenore, ha citato il testamento americano intervenendo, ad Ancona, a un convegno sull’istituto del trust. “Il trust americano è il caso classico in cui una presunta lite viene montata mediaticamente. In realtà non c’è stata alcuna controversia” – ha ribadito il legale, per poi spiegare: “Il trust nasce da un’esigenza statunitense e dalla volontà del maestro. Pavarotti aveva dei beni negli Stati Uniti e proprio per disporre di quei beni siamo ricorsi al trust”. “Fai quello che vuoi ma fai in modo che l’uso degli appartamenti di New York possa averlo Nicoletta” avrebbe detto il tenore, già minato dalla malattia, all’avvocato Bernini, che ha più volte insistito come il suo cliente avesse a cuore che non nascessero problemi tra gli eredi. E ad Ancona, questa mattina, c’era pure l’avvocato Fabrizio Corsini, che tutela le tre figlie avute da Pavarotti dalla prima moglie Adua Veroni. Anche Corsini ha ammesso che il trust è un istituto trasparente, non è possibile defraudare i legittimari, perchè l’istituto sarebbe nullo”. Un clima sereno in casa Pavarotti e all’interno della sua famiglia allargata, almeno a detta dell’avvocato Giorgio Bernini. Per il legale ora ci sarebbero tutti gli elementi per ritenere che la bozza dell’accordo raggiunta dagli eredi di Luciano Pavarotti per la divisione del patrimonio possa essere ratificata. L’accordo è attualmente al vaglio del giudice tutelare del Tribunale di Modena perchè Alice, l’ultima nata, è ancora una bambina.


Riproduzione riservata © 2016 TRC