in:

Puntata speciale di Provincia informa, su Trc-Telemodena, per spiegare le scelte dell’amministrazione rispetto al piano provinciale delle attività estrattive, che tanto sta facendo discutere, soprattutto a Piumazzo.

Il piano cave dell’amministrazione provinciale non ha mancato di suscitare reazioni. La ghiaia serve, è indubbio, ma le cave vengono spesso vissute come una ferita nel territorio; in particolare, i residenti di Piumazzo osteggiano la programmazione approvata per il progetto che riguarda la loro zona. Trc-Telemodena ha voluto approfondire il tema, dedicando all’argomento la prima puntata di Provincia informa, in onda oggi alle 20 e in replica domani alle 14.20 e martedì alle 13.40. “Aumentano le tutele ambientali – sottolinea Alberto Caldana, assessore provinciale all’Ambiente, nella trasmissione – con una attenzione particolare alla riqualificazione delle aste fluviali di Secchia e Panaro e della montagna. Oltre all’allontanamento di gran parte dei frantoi esistenti sui fiumi, questo Piano prevede una completa razionalizzazione delle attività estrattive, concentrando i poli estrattivi e dimezzando le aree dove in passato era possibile scavare».Di diverso parere Enzo Rubbiani, presidente comitato No alle cave-piumazzo, che parla di “Profondo danno ambientale per Piumazzo e di un quantitativo di ghiaia da prelevare sovrastimato rispetto alle previsioni.”


Riproduzione riservata © 2016 TRC