in:

Nuovi incontri pubblici, da settembre, ad opera del comitato intercomunale che, nell’area nord, si batte contro l’attuale tracciato della Cispadana. Ma intanto si è aperta la strada del dialogo con le istituzioni.

67 km di strada a 4 corsie per un business da circa un miliardo e 100 milioni di euro. Sono i numeri della Cispadana, che collegherà Ferrara a Reggiolo attraversando praticamente tutti i comuni dell’area nord della nostra provincia. Pieno di ostacoli l’iter per la realizzazione dell’autostrada. Dai ricorsi al Tar e al Consiglio di Stato presentati da Autoestense, il colosso sconfitto nella gara per l’assegnazione della progettazione, vinta da Autobrennero, alle polemiche sul tracciato, pensato inizialmente per una superstrada. Da mesi, ormai, il Comitato intercomunale salute e ambiente, pur dichiarandosi favorevole all’autostrada, sta raccogliendo firme per chiedere l’allontanamento dell’arteria dai centri abitati. Da settembre arriveranno nuovi incontri pubblici per sensibilizzare i cittadini interessati. Ma nel frattempo si è aperta un’altra strada, di dialogo e confronto con le istituzioni locali.


Riproduzione riservata © 2016 TRC