in:

Regalo di Ferragosto ai comuni. Nel 2009 saranno riammessi al 5 x mille, che i contribuenti potranno scegliere a chi destinare al momento della dichiarazione dei redditi. E intanto sono in arrivo le risorse del 2006.

Entro agosto sarà completato il pagamento dei contributi del 5 per mille al mondo del volontariato e del non profit relativi all’anno 2006. Una buona notizia per le tante associazioni modenesi che da tre anni sono in attesa delle risorse destinate loro dai contribuenti con la dichiarazione dei redditi. E secondo quanto annunciato dal sottosegretario al Ministero del lavoro, Eugenia Roccella, entro le fine dell’anno potranno arrivare anche i fondi relativi al 2007. Ma non è l’unica buona notizia perché si apre uno spiraglio anche per le organizzazioni escluse per vizi di forma, caso emblematico per Modena, quello dell’Angela Serra, impegnata nella ricerca sul cancro, che si è vista negare un contributo di 273mila euro perché mancava la copia di un documento d’identità. Il Governo, infatti, in seguito ad un’interrogazione di Manuela Ghizzoni, deputato del Partito democratico, si è impegnato a svolgere un ulteriore approfondimento sulla questione. Complessivamente sono 19 le associazioni modenesi escluse, tra cui Comitato Chernobyl, Croce Blu e Guardie ecologiche di Legambiente. In attesa di capire gli sviluppi di questa paradossale vicenda, la manovra economica appena approvata modifica nuovamente le regole del 5 x mille. Nel 2009, a ricerca, volontariato e associazioni sportive potrà essere assegnato un massimo di 400 milioni, ma soprattutto, al momento della dichiarazione dei redditi 2008, i contribuenti potranno tornare a destinare il 5 x mille dell’Irpef ai comuni, come accaduto proprio nel 2006. Allora i modenesi che scelsero di sostenere le attività sociali del Municipio furono più di 9mila per oltre 210mila euro. Un dato che collocò Modena all’ottavo posto in Italia e al terzo in regione, superata di poco da Bologna e Parma. Un segno concreto della fiducia dei cittadini verso l’operato dell’amministrazione comunale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC