in:

Temperature afose con punte di 35 gradi anche nella giornata odierna, ma per il fine settimana è attesa una perturbazione di origine atlantica che dovrebbe regalare un po’ di refrigerio.

Piscine affollate, ventilatori, ambienti climatizzati e per chi può assentarsi dalla città, una gita in montagna alla ricerca di un po’ di fresco sembra essere la giusta soluzione. Così i modenesi si difendono dal caldo e dalle temperature elevate che in questi giorni stanno insistendo su tutto il territorio a causa dell’alta pressione di origine africana che si è spinta fino alle nostre latitudini. Se ieri il termometro di piazza Roma ha toccato una temperatura massima di 32,7 gradi oggi il caldo, afoso dovrebbe continuare a far boccheggiare anche a causa dell’alto tasso di umidità. Secondo Stefano Ghetti di Emilia meteo la situazione non dovrebbe cambiare almeno fino a giovedì. Nel fine settimana, anche se è presto per previsioni meteo attendibili, è attesa invece una perturbazione di origine atlantica che porterà temporali e una maggiore ventilazione con conseguente abbassamento delle temperature di almeno 6/7 gradi. In queste ore se il caldo la fa da padrone, non va meglio sul fronte della qualità dell’aria. Nel fine settimana in alcuni centri della la provincia si è superato il livello di attenzione dell’ozono. Solite raccomandazioni per anziani e bambini: non uscire di casa nelle ore più calde e non praticare attività sportiva tra le 12 e le 16.


Riproduzione riservata © 2017 TRC