in:

Presentati in mattinata i nuovi mezzi a disposizione della Questura: li useranno gli agenti che si libereranno dopo l’arrivo dei militari al servizio dell’ex Cpt.

Le Alfa 159 a disposizione degli agenti da 2 che erano sono passate a 5. Le moto Aprilia che originariamente erano 2 sono diventate 4. In mattinata, nel piazzale antistante la Questura, sono stati presentati i nuovi mezzi a disposizione degli agenti, l’occasione anche per fare il punto sulla redistribuzione delle forze ora che alcuni uomini si libereranno dall’impegno nel Cie, il centro di identificazione e espulsione (così si chiama ora il Cpt). Com’è noto il governo Berlusconi ha deciso di utilizzare per sei mesi, rinnovabili per altri sei, tremila militari con compiti di ordine pubblico. A Modena arriveranno 40 soldati appartenenti al 121° reggimento artiglieria contraerea di stanza a Bologna. Avranno solo compiti di sorveglianza esterna della struttura, solo in casi del tutto eccezionali e di grave pericolo potrebbero dover intervenire all’interno. Fino ad ora per fare vigilanza al Cpt venivano impiegate ogni giorno 45 persone tra poliziotti, carabinieri e finanzieri (9 per ogni turno). Dall’11 di agosto ogni turno sarà composto da 8 militari e 3 rappresentanti delle forze dell’ordine per un totale di 55 persone al giorno. Solo il tempo saprà dire se i militari, che hanno una formazione del tutto diversa rispetto ai compiti di ordine pubblico, saranno un vera risorsa per la città. Intanto, si liberano per altre funzioni 22 persone, tra agenti e carabinieri. 1 poliziotto sarà destinato alla squadra mobile, gli altri 10, invece, andranno alla squadra volante con l’obiettivo di avere, in città, per ogni turno, almeno 5 macchine sulle strade. In accordo con i carabinieri, poi, si dovrebbe poter istituire pure una macchina in grado di pattugliare la zona tra Castelfranco e Nonantola, area di confine piuttosto calda negli ultimi tempi. I militari arriveranno a Modena martedì 5 agosto. Per alcuni giorni, come predisposto da prefettura e questura, seguiranno lezioni teoriche e poi, a gruppi, si cimenteranno con i nuovi compiti affiancando gli attuali agenti. Da lunedì 11 dovranno, comunque, essere operativi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC