in:

Dal 27 ottobre sarà più facile ed economico volare all’estero per i modenesi. Ryanair sposta infatti tutti i voli internazionali da Forlì a Bologna. Conta di aumentare i passeggeri dello scalo felsineo di 2milioni in 5 anni.

Barcellona, Birmingham, Francoforte, Dublino, Bruxelles, Stansted e Valencia. 7 rotte da Bologna ai prezzi stracciati di Ryanair, che grazie ad un accordo con Sab sbarca all’aeroporto Marconi. Gli obiettivi sono ambiziosi: 800 mila passeggeri in più per il primo anno, 2 milioni tra 5 anni. A Forlì, dove Ryanair aveva le 7 rotte ora a Bologna, resteranno tratte nazionali. In entrambe le città però la compagnia low cost inglese ha intenzione di far base. A marzo nel 2009 a Forlì, a giugno 2010 a Bologna. Nessuna aria di crisi per la compagnia, che pur ammettendo un calo sull’ultimo trimestrale del 85%, per colpa dei costi del carburante, promette di chiudere il 2008 in pareggio e di non aumentare comunque le tariffe con costi extra. Le novità per il nuovo scalo regionale sono state presentate questa mattina al Marconi, presente lo stesso amministratore delegato di Ryianair, Michael O’Leary, la Presidente dell’Aeroporto Giuseppina Gualtieri e il Direttore Armando Brunini. “Una notizia positiva per l’intera economia regionale” sempre affamata di infrastrutture e di trasporti veloci, fa notare l’assessore regionale Alfredo Peri, e per Modena, che avrà l’Europa un pò più vicina. Anche considerando che, per il lancio delle nuove rotte Ryanair da Bologna, dal 27 ottobre, si potranno acquistare 25mila viaggi, per tutte le 7 destinazioni, a 10 euro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC