in:

Il capogruppo in senato del Partito Democratico, Anna Finocchiaro, ha incontrato oggi pomeriggio i rappresentanti dei sindacati di polizia. “Anche le forze dell’ordine non vanno umiliate nelle loro competenze” queste le parole della Finocchiaro.

Si è tenuto oggi pomeriggio presso la sede del Partito Democratico di Modena un incontro tra la capogruppo in senato del PD, Anna Finocchiaro, e i sindacati di polizia della provincia di Modena. Il mancato arrivo di 25 nuovi agenti, ma anche un grave disinteresse del Governo per il comparto sicurezza è quanto lamentano gli esponenti del centro-sinistra al fianco dei rappresentanti forze dell’ordine. Il recente decreto approvato dal Governo Berlusconi, prevede, infatti, un taglio di un miliardo all’anno per i prossimi tre anni, compensato solo in parte da uno stanziamento dell’ultimo minuti di 400 milioni. Il Patto Modena Sicura, sottoscritto nel 2007 tra il vice-ministro Minniti, il Sindaco di Modena Giorgio Pighi e quello di Sassuolo Graziano Pattuzzi prevedeva l’arrivo di 25 nuovi agenti, che ora vengono negati. Anna Finocchiaro ha ascoltato le richieste dei sindacato e assicurato il massimo impegno del Pd al problema. Per i sindacati è stato un incontro positivo. E, per quanto riguarda la sicurezza nella nostra città, sono duri i toni anche del segretario provinciale del PD Stefano Bonaccini e del senatore modenese Giuliano Barbolini, che fu il primo sindaco in Italia a firmare un protocollo d’intesa tra Comune, Prefettura e Stato su questo tema.


Riproduzione riservata © 2016 TRC