in:

A Fiorano modenese sono riemersi sotto il piazzale del Santuario i resti del Castello distrutto in epoca rinascimentale.

Il piazzale della basilica dedicata alla Beata Vergine conserva pregiati resti archeologici, mura in ciotoli e numerosi reperti databili tra il basso medioevo e l’età rinascimentale: frammenti di maiolica arcaica, reperti in ferro, oltre a monete e una palla in pietra da catapulta. I lavori di recupero, sono diretti dalla Soprintendenza Archeologica di Bologna. I preziosi ritrovamenti sono emersi durante i lavori di riqualificazione del piazzale della basilica mariana, voluti e realizzati dall’amministrazione comunale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC