in:

Oggi pomeriggio è stato ufficialmente inaugurato il complesso per anziani di via Guicciardini. La struttura, attiva da un anno, arricchisce l’offerta del welfare modenese con servizi all’avanguardia

186 gli anziani seguiti, nel 2007; già 159 quest’anno. Attiva da un anno, oggi è stato inaugurato, alla presenza del presidente della Regione, Vasco Errani, il compelsso per anziani di via Guicciardini. Un centro diurno in grado di accogliere 20 persone; 10 alloggi per anziani parzialmente non autosufficienti, e una residenza socio-assistenziale per 60 ospiti, con camere singole bagni abbinati. “Una struttura all’avanguardia e articolata – ha sottolineato il Sindaco Pighi – per rispondere a bisogni diversi e diffusi”. Un’opera che è stata realizzata e sarà gestita per i prossimi 12 anni, come prevedeva il bando d’appalto, dall’Ati costituita da Cooperativa Gulliver, Cdc, Ing. Ferrari, Domus Assistenza, Cir e Consorzio di Solidarietà Sociale. La Residenza socio-assistenziale si articola su due piani con due nuclei di ospiti da 30 posti/nucleo ciascuno. E’ presente una zona comune, per le attività, un locale da pranzo e un’area centrale per il personale ed i servizi. Su due piani, è anche il centro diurno, con hall, zona polivalente e annesso deposito materiali, uffici, sala da pranzo, zona riposo, palestra, area lavanderia, due soggiorni e un locale di culto. Alcuni di questi spazi sono fruibili anche dalla limitrofa Rsa, che usufruisce all’interno del centro diurno di una propria palestra con annessi servizi igienici, fisioterapia e deposito attrezzi. La struttura è, inoltre, dotata di un giardino progettato con particolare riferimento alle problematiche delle patologie degli ospiti. 85 gli operatori attivi, tra medici, infermieri, assistenti socio sanitari, fisioterapisti, animatrici, amministrativi, cuochi e inservienti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC