in:

Chiusa, dalle 19 di oggi alle 21 di domenica, la tangenziale Pasternak nel tratto compreso tra la via Vignolese e via Gottardi, uscita zona universitaria. Il traffico verrà interrotto in entrambi i sensi di marcia.

Seconda fase di lavori per la realizzazione del sottovia ciclopedonale da strada del Diamante a via Silvati, nel tratto di tangenziale Pasternak compreso tra la rotatoria di via Emilia e la rotatoria di via Vignolese. Dalle 19 di oggi alle 21 di domenica 6, saranno in corso gli scavi sotto la tangenziale. Durante i lavori la stessa verrà chiusa in entrambi i sensi di marcia tra via Vignolese e l’uscita della zona universitaria. Per limitare al massimo i disagi sulla viabilità verrà adottato un apposito piano di deviazioni del traffico: i mezzi provenienti da Nord saranno deviati all’uscita di via Gottardi, e percorrendo la rotatoria confluiranno in via Rodolfo Gelmini, per uscire, poi, su via Vignolese. Da qui le vetture dirette in centro proseguiranno verso destra, mentre quelle dirette sulla Nuova Estense potranno svoltare agevolmente a sinistra grazie alla messa in funzione di un impianto semaforico provvisorio. Per chi proviene da Sud l’accesso alla tangenziale sarà impedito già dalla rotatoria di via Vignolese: i veicoli saranno deviati nella stessa via, direzione centro, e all’incrocio con via Gelmini potranno svoltare liberamente a destra. La svolta in via Gelmini è possibile anche per i mezzi provenienti da via Vignolese centro, regolata dall’impianto semaforico provvisorio. Tutti i mezzi diretti in tangenziale, alla rotatoria di via Gottardi saranno, poi, incanalati nella prima uscita, dalla quale sarà possibile l’accesso diretto in direzione Nord, grazie alla realizzazione di una corsia provvisoria e alla rimozione dello spartitraffico. I lavori di scavo verranno effettuati con l’utilizzo della tecnica dello spingitubo, con scavo di avanzamento a cielo aperto. Un manufatto di circa 5,50 metri di dimensione, realizzato preventivamente, verrà spinto nella sede del sottovia per consentire lo spostamento del terreno. Questa particolare tecnica è già stata utilizzata con successo dal Comune di Modena nella infissione del sottopasso carrabile di San Pancrazio sulla strada provinciale 413, con dimensioni di gran lunga maggiori rispetto al sottovia Pasternak. Al termine delle operazioni di spinta verranno realizzati i ripristini sulla carreggiata e il tratto di strada in questione verrà riaperto al traffico. Il progetto, prevede oltre allo sbocco in via Silvati, il proseguimento del sottovia fino a via Gelmini, la realizzazione di un ponticello di scavalco del sottovia in via Silvati e una serie di nuove opere e modifiche all’assetto viario della zona per ottimizzare e migliorare la sicurezza di ciclisti e pedoni. In particolare si andrà all’allargamento della sezione di via del Diamante e alla realizzazione di due tratti di pista ciclabile in sede propria, di cui uno a fianco della via Vignolese fino alla strada del Diamante e uno, sempre a fianco della via Vignolese, all’intersezione con via del Diamante fino a via Curtatona, che sarà realizzato mediante il tombamento del canale Diamante. La fine dei lavori è prevista per il mese di novembre.


Riproduzione riservata © 2016 TRC