in:

E’ stata inaugurata questa mattina al Policlinico di Modena la nuova Tomotherapy, una sofisticata macchina per il potenziamento della rete oncologica provinciale. Cinque le attrezzature di questo tipo in tutta Italia.

Permetterà di trattare tumori che prima non si potevano attaccare e sarà in grado di intervenire con la massima precisione su organi delicati. E’ stata inaugurata questa mattina al Policlinico di Modena la nuova Tomotherapy Hi-Art, istallata nella struttura complessa di radioterapia oncologica. L’investimento complessivo è stato di 6 milioni di euro, con un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Ora la nostra città è uno de cinque centri in Italia ad avere a disposizione questa macchina, in grado di trattare volumi multipli di forma complessa e di dimensioni variabili da una decina di millimetri fino a 160 centimetri. La Tomotherapy è guidata da un sofisticato sistema di elaboratori composto da trentadue computer che lavorano simultaneamente per ottimizzare la dose di raggi x nel tumore, risparmiando i tessuti sani circostanti. A regime potranno essere trattati oltre 250 pazienti all’anno con una notevole riduzione dei tempi di attesa.


Riproduzione riservata © 2017 TRC