in:

Allarme lavoro nero per l’economia modenese. I recenti controlli di Fiamme gialle e ispettorato del lavoro dimostrano la diffusione su larga scala del fenomeno. Una questione aperta anche per le associazioni economiche che però sottolineano la necessità di norme più flessibili.

Non sparate sul pianista. Le associazioni economiche si schierano al fianco di Fiamme gialle e Ispettorato sul lavoro, i cui controlli degli ultimi mesi hanno evidenziato la preoccupante diffusione del lavoro nero nel modenese in molti settori del piccolo artigianato, edilizia in particolare, e del commercio, a cominciare dalla ristorazione. Accanto ad un problema evidente di concorrenza sleale, le organizzazioni di categoria sottolineano, però, anche la necessità di norme più flessibili, come il lavoro a chiamata, che, in alcuni settori, possono facilitare gli operatori…


Riproduzione riservata © 2016 TRC