in:

Conti in pareggio e numeri da record per il sedicesimo congresso mondiale Ifoam dell’agricoltura biologica che si è chiuso a Modena il 20 giugno. Il bilancio dell’iniziativa.

Che Modena la settimana scorsa fosse al centro di un importante iniziativa lo devono aver capito anche le persone più distratte, fosse altro per i tanti stranieri che hanno invaso le strade le centro, gli alberghi, bar e ristoranti. Sono infatti circa 1700 le persone in rappresentanza di 73 paesi stranieri che hanno partecipato ai lavori del 16 esimo congresso mondiale del biologico. Di questi 170 si sono fermati in provincia di Modena fino a ieri per partecipare all’assemblea generale di Ifoam che si è chiusa con la designazione della Corea del sud quale sede del prossimo congresso nel 2011. I dati sono stati diffusi dalla Provincia di Modena che traccia un bilancio, molto positivo dell’iniziativa sottolineando come si sia trattato di un’occasione importante per promuovere il nostro territorio e le sue produzioni agroalimentari. Organizzato da Ifoam e Modena Bio 2008 il congresso è stato promosso con il sostegno del ministero delle politiche agricole, dell’ambiente, della regione Emilia Romagna e di partner privati. Alto il consumo di acqua da parte dei congressisti, quasi 100 mila litri, ma con un basso impatto ambientale visto che, grazie al contributo di Hera Modena, è stata servita acqua del rubinetto, con un notevole risparmio sui vuoti a perdere. 8 le tonnellate di rifiuti differenziati raccolti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC