in:

Nuove regole per i phone center: da lunedì a Modena ovunque l’orario di chiusura sarà dalle 22 alle 7 del mattino. Sarà vietata la vendita di alcolici e le telefonate in strada.

Phone center di Modena, si cambia. Verrà emessa lunedì l’ordinanza comunale che stabilisce norme e regole uguali per tutti, in alcuni casi più restrittive per agevolare la convivenza con i residenti. Alcune variazioni riguarderanno gli orari: attualmente le strutture in centro storico nei giorni feriali hanno l’obbligo di chiusura prima delle 22, che è invece l’orario previsto per i phone center della periferia. In base al decreto Bersani, che concede alle città di rilievo storico, come Modena, aperture prolungate anche in centro, la chiusura diventerà uguale per tutti, dalle 22 di sera alle 7 del mattino. Ma le buone notizie per questi esercizi finiscono qui. Verrà infatti applicata la normativa approvata dalla Regione Emilia Romagna sulle modalità del servizio da fornire. Gli esercizi non potranno più avere attività miste, dovranno essere solo luoghi dove telefonare e non contemporaneamente acquistare prodotti, in particolare bevande alcoliche. I locali potranno essere forniti solo di macchinette con bevande analcoliche. E non si potranno più usare apparecchi come i cordless per chiamare uscendo all’esterno. Le telefonate dovranno essere effettuate solo all’interno, e tutte le postazioni saranno munite di relativa sedia, in modo da evitare schiamazzi in strada. Questi i punti salienti dell’ordinanza, che questa mattina l’assessore comunale alle politiche economiche, Stefano Prampolini, ha esposto al questore Elio Graziano per eventuali aggiustamenti. E’ stato anche stabilito di svolgere fra un anno una verifica sui cambiamenti, gli orari in particolare, per valutare possibili variazioni.


Riproduzione riservata © 2016 TRC