in:

I gestori del locali più vivaci di Modena si stanno adoperando per limitare i disagi dei residenti. Dopo via Gallucci, continua la collaborazione con Comune di Modena e circoscrizioni per conciliare le esigenze di chi vuole divertirsi, e chi, invece, dormire.

Educare, prima di reprimere, per conservare la vitalità in quelle zone di Modena che di notte trovano la loro espressione più compiuta, ma nelle quali nervi e salute dei residenti sono messi a dura prova. Dopo via Gallucci, l’impegno del comune per conciliare le esigenze dei diversi cittadini si sposta nella Circoscrizione 3, nei dintorni del parco Amendola, e nella 4, presso il Sir Francis pub di via Emilio Po. Emblematico il titolo dell’iniziativa: “Di notte c’è chi dorme”. Al Parco Amendola arriveranno mediatori, per prendere contatto con le compagnie e rammentare loro le elementari regole della civile convivenza. Al Sir Francis l’intervento sarà un po’ più articolato, e comprenderà volantini, magliette a tema, buoni sconto per chi parcheggia lontano dai punti nevralgici, e steward. Due persone che, già da due mesi, stazionano al giovedì davanti al locale, con buoni risultati.


Riproduzione riservata © 2016 TRC