in:

Stretta collaborazione tra forze dell’ordine e istituti di vigilanza privati per far fronte al problema sicurezza e primi venti minuti di sosta gratuita a ridosso del centro storico. Queste alcune proposte avanzate da Ascom Confcommercio alla vigilia dell’assemblea generale ordinaria.

Ridare potere d’acquisto alla famiglie diminuendo la pressione fiscale di almeno cinque punti, intervenire sull’impennata dei prezzi del petrolio ma anche sul versante strutturale come la diversificazione delle fonti energetiche. Sono alcune delle proposte di Ascom Confcommercio per rilanciare l’economia e i consumi. Accanto alla questione economica saranno tanti i temi trattati dai vertici dell’associazione nel corso dell’assemblea generale in programma domani, primo tra tutti la questione della sicurezza e delle legalità.Secondo l’associazione è necessario presidiare alcune aree del territio di Modena attraverso un sistema integrato pubblico e privato.In discussione anche la questione che riguarda i centri storici. Ascom Confcommericio ritiene sempre più necessari sostegni alla nuova imprenditoria e la realizzazione di quelle infrastrutture affinchè i centri storici diventino maggiormente raggiungibil:”Va definito un tempo gratuito di sosta, ad esempio di un ora, al fine di consentire quelle piccole commissioni che facilitano l’abitudine alla frequentazione dei centri storici. Chiediamo inoltre di riportare il limite del pagamento della sosta dalle 20,00 alle 19,00″ – ha detto Claudio Furini, direttore Confcommercio. Infine l’associazione eprime soddisfazione per la decisione del consiglio comunale di Modena di procederee alla realizzazione della pista prove di Marzaglia. Un progetto che darà valore all’idea della Motor Valley.


Riproduzione riservata © 2016 TRC