in:

Allerta meteo fino a mercoledì, per il rischio di piogge anche intense. Non sembra volersi placare questa primavera turbolenta. E intanto oggi in Provincia summit sui danni e i problemi emersi con le esondazioni del week end.

Domani Marioluigi Bruschini, assessore regionale alla difesa del suolo, assieme al responsabile della protezione civile dell’Emilia Romagna, Demetrio Egidi, effettuerà un sopralluogo nelle aree modenesi colpite dal maltempo nel week end. Questa mattina, intanto, si è tenuto un summit in Provincia, con gli amministratori dei comuni interessati, per fare il punto sui danni e anche sui problemi emersi con le esondazioni che si sono verificate in particolare nella zona pedecollinare modenese. “L’accaduto – ha spiegato l’assessore Alberto Caldana – ha evidenziato ancora una volta la vulnerabilità del reticolo idrografico dell’area, problema più volte segnalato alla Regione”. E proprio alla Regione si rivolge il consigliere Pd Matteo Richietti, con un’interrogazione in cui si chiede un intervento sui dissesti ma anche per ripristinare i danni subiti dai cittadini. E un’interrogazione, per accertare le responsabilità, è stata presentata dal Pdl in Provincia. Ma la Provincia è la prima a chiedere che i danni siano risarciti e che siano avviati interventi di ripristino. Del resto, le piogge non sono finite. L’allerta prosegue fino a mercoledì, e ancora di estate non c’è traccia. Intanto, il sindaco di Fiorano, il comune più colpito dall’ultima ondata di maltempo, assicura ai cittadini la massima trasparenza nel valutare l’accaduto, massima collaborazione e massimo impegno per superare l’emergenza. Claudio Pistoni ringrazia anche quanti sono intervenuti la notte tra venerdì e sabato per arginare i danni.


Riproduzione riservata © 2016 TRC