in:

Una porzione di un sottotetto in via san Vicenzo in centro a Modena questa mattina si è parzialmente staccata. Ad accorgersene una passante, che ha dato l’allarme prima che il blocco di cemento potesse cadere.

Una modenese aveva appena svoltato l’angolo di corso Canalgrande, imboccando via San Vincenzo, quando ha visto cadere a terra polvere che poteva sembrare sabbia. Istintivamente la passante ha guardato verso l’alto, e ha subito notato la profonda crepa che attraversava una porzione di sottotetto dell’edificio comunale che ospita aule e uffici del tribunale. Immediata la chiamata alla polizia municipale per segnalare il pericolo di crollo, e l’allarme ai vigili del fuoco. La zona è stata transennata e tutte le auto parcheggiate sono state fatte spostare per permettere ai mezzi di soccorso di raggiungere il punto e lavorare in tranquillità. Le operazioni hanno anche rallentato la circolazione in corso Canalgrande, quella degli autobus in particolare, trattandosi di un’area ztl. Una parte di via San Vincenzo è stata proprio chiusa. Poi i pompieri, con l’autoscala, hanno raggiunto la parte di cemento che in parte sporgeva e hanno cominciato con le mani a staccare i pezzi pericolanti. Intonaco, legno, manufatti in muratura sono stati via via tolti, un’ampia porzione del sottotetto e anche alcune parti del tetto sovrastante. Ancora da chiarire cosa abbia provocato il cedimento di piccole travi e cemento, ma sono già previsti sopralluoghi di tecnici comunali e dei vigili del fuoco. L’area resterà transennata, e sarà vietata la sosta, fino a quando non saranno eseguite tutte le ispezioni e verificata l’entità del problema, nell’eventualità che possano ancora cadere a terra pezzi di intonaco.


Riproduzione riservata © 2016 TRC