in:

Polizia Municipale ampiamente schierata questa mattina nei punti nevralgici del grande cantiere che porterà alla realizzazione della nuova rotatoria a ridosso della Maserati. I lavori sono iniziati questa mattina.

Due vigili ad ogni deviazione. Sarà così fin tanto che i cittadini modenesi non si saranno abituati alla gestione del cantiere. Sono partiti questa mattina a Modena i lavori per la realizzazione della rotatoria nell’intersezione Ciro Menotti, Paolo Ferrari e Divisione Aqui. Questa mattina la situazione si presentava sufficientemente scorrevole nonostante le profonde novità. La realizzazione della grande rotatoria procederà per fasi della durata di circa un mese. La prima di questa prevede la rimozione del semaforo che regola l’incrocio e la chiusura di via Ferrari nel tratto di accesso da Ciro Menotti. Il breve tratto di quest’ultima che va dall’intersezione a via Poletti sarà a senso inverso rispetto a quello attuale, per consentire ai veicoli provenienti dal cavalcavia o da Via Divisione Aqui di raggiungere il centro svoltando per la stessa via Poletti. Chi dal cavalcavia è diretto in Via Divisione Aqui dovrà svoltare sulla parallela via Monte Grappa. Anche le auto su via Menotti provenienti da Largo Garibaldi saranno fatte confluire nelle due vie a seconda della direzione che dovranno prendere. Per le deviazioni è già stata predisposta un’adeguata segnaletica provvisoria orizzontale (linee gialle) e verticale, (cartelli a fondo giallo) che segnalerà le principali direzioni: centro, tangenziale, via Nonantolana, Via Divisione Aqui, Via Emilia Est.


Riproduzione riservata © 2016 TRC