in:

Oggi è stata la giornata del presidente della camera di commercio Alberto Mantovani, cui l’Università di Modena ha conferito la laurea ad honorem. Ateneo in festa anche per l’inaugurazione della nuova sede della facoltà di Ingegneria.

“Un uomo faber, un Cesare: condottiero di uomini, fabbricante di idee e realizzatore di progetti”. L’onore di essere paragonato a Cesare è toccato all’imprenditore mirandolese, nonchè presidente della Camera di Commercio, Alberto Mantovani, insignito questa mattina della laurea ad honorem in Ingegneria meccanica dal rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia Gian Carlo Pellacani. La solenne cerimonia si è svolta nell’Aula magna della facoltà, di fronte a un pubblico di autorità e docenti. Rispettata in tutto la tradizione accademica che, proprio nel conferimento della laurea ad honorem, ha una delle sue espressioni più alte. Prima il corteo del Senato e dei rappresentanti delle 12 facoltà dell’ateneo. Poi il saluto del magnifico rettore, la lettura delle motivazioni e l’enunciazione della Laudatio. Infine la consegna del tocco e del sigillo d’oro al neo dottore che, subito dopo, ha tenuto la sua lectio magistralis.Nato a Mirandola nel 1937, Alberto Mantovani è il fondatore della Mantovanibenne, un’industria leader a livello internazionale che fattura annualmente 19 milioni di euro. Ha ricoperto e ricopre tuttora importanti cariche istituzionali e, come tale, ha sostenuto in maniera convinta la realizzazione della facoltà di Ingegneria, intravedendo nella collaborazione con la ricerca accademica il volano per tante iniziative di successo. Non è stata quindi casuale la scelta di inaugurare il terzo e ultimo lotto della facoltà di Ingegneria nello stesso giorno del conferimento della laurea a Mantovani. Nell’ambito della cerimonia è stata anche scoperta una targa ricordo dedicata all’imprenditore delle figurine Giuseppe Panini.


Riproduzione riservata © 2016 TRC