in:

Taglio del nastro in via Benassi per la nuova palazzina Abitcoop, la prima in E-R certificata per il risparmio energetico. Previsto l’abbattimento del 50% dei costi.

Il futuro dell’abitare passa, e sempre più passerà anche negli anni a venire, attraverso nuove esigenze di risparmio energetico e rispetto ambientale, oltre che, naturalmente, di contenimento dei costi. Ed è a queste esigenze che si ispira il nuovo complesso residenziale realizzato da Abitcoop in via Benassi a Modena, il primo in tutta l’Emilia Romagna ad essere stato costruito secondo i parametri degli ecoedifici di fascia B. Inaugurata questa mattina alla presenza dell’assessore regionale alle politiche abitative Luigi Gilli, la palazzina si compone di 40 alloggi distribuiti su tre corpi di fabbrica. Un’edilizia innovativa e di qualità che, una volta coniugata al comportamento virtuoso degli inquilini, è in grado di assicurare un contenimento dei costi energetici pari al 50 per cento. Il taglio del nastro è stato preceduto da una tavola rotonda in Sala Pucci su “Casa del futuro: tra minori costi e risparmio energetico” nel corso della quale amministratori, operatori economici, rappresentanti di associazioni di categoria ed esponenti del mondo cooperativo hanno messo a confronto idee e iniziative per un rilancio del settore casa.


Riproduzione riservata © 2016 TRC