in:

Anche a Modena viene eseguito l’innovativo intervento che permette di posizionare due elettrodi nel cervello ai malati di Parkinson per togliere il tremore.

Riprendere le normali attività quotidiane, come scrivere o fare una passeggiata, grazie all’aiuto di due elettrodi posizionati nel cervello. Un risultato straordinario per gli ammalati di Parkinson, una malattia che a causa dei suoi sintomi – tremore, rigidità, lentezza dei movimenti – è fortemente invalidante. Adesso anche a Modena queste persone hanno una possibilità di cura. Per la prima volta, all’ospedale di Baggiovara, è stato infatti eseguito un intervento di posizionamento degli elettrodi su una donna riminese di 65 anni. L’equipe era formata da diversi medici, tra cui il chirurgo Franco Valzania. L’operazione è riuscita e la donna è già stata dimessa. Nella nostra provincia il morbo di Parkinson colpisce 2.500 persone.


Riproduzione riservata © 2016 TRC