in:

Sono rientrati dal Madagascar i volontari dell’associazione Alfeo Corassori: 20 i bambini operati in poche settimane. E a Ilena è iniziata la costruzione della diga.

Sono rientrati da pochi giorni i volontari dell’associazione modenese onlus “Alfeo Corassori-la vita per te”, che in Madagascar ha avviato la prima, e per ora unica, clinica pediatrica dell’isola, inaugurata la scorso novembre dal sindaco di Modena. L’equipe medica in poche settimane ha operato 20 bambini; dall’apertura della struttura, dove lavora anche una equipe chirurgica formata unicamente da medici malgasci, gli interventi sui piccoli pazienti sono stati 40. Ma i progetti dell’associazione non si fermano mai: a giugno verrà aperto anche un centro di chirurgia oculistica, mentre ad Ilena, altro progetto gestito dai volontari modenesi, è iniziata la costruzione della diga. In questo villaggio, un tempo un lebbrosario, vivono circa 400 persone completamente isolate e abbandonate a se stesse per la paura che ancora il luogo incute in tutti i malgasci. A Ilena, oltre alla diga finanziata dal Rotary di Sassuolo, il progetto prevede la costruzione di una strada, reti idriche, elettriche e fognarie, oltre a una riforestazione, che sarà seguita da Gev-foreste per sempre di Modena. Già aperta invece la scuola. Continua infine, il progetto di adozione a distanza per i bambini dell’orfanotrofio: già cento i piccoli che vengono sostenuti da famiglie modenesi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC