in:

C’è anche un sottopassaggio, accanto alla torre della Maserati, tra i simboli della Modena che cambia. Il collegamento tra il parcheggio di Porta Nord e la stazione ferroviaria sarà prolungato sino alla Manifattura tabacchi.

Una città vera e propria, con cinque mila potenziali abitanti in più, ma anche tanti spazi verdi e servizi collettivi: la multisala cinematografica, ormai pronta alle ex Vinacce, un centro benessere all’avanguardia e un grande impianto per il pattinaggio, forse anche su ghiaccio. E’ la città del nord che sta sorgendo al di là della fascia ferroviaria, alla Crocetta, in quella che un tempo era la zona industriale di Modena, sulle aree che ospitarono le fonderie Corni, il Consorzio agrario, il macello e il mercato bestiame. Un’area interessata da anni da imponenti cantieri, il cui legame con il cuore della città è rappresentato dal Passaggio Porta Nord, il sottopasso pedonale che collega la stazione ferroviaria al nuovo parcheggio, che presto sarà ampliato. Tunnel che sarà prolungato sino alla Manifattura tabacchi e che sarà reso percorribile anche alle biciclette, proprio per testimoniare il legame tra il centro storico e la nuova Modena.


Riproduzione riservata © 2016 TRC