in:

Ancora una volta il maltempo ha colpito forte su tutto il territorio bolognese, in particolare nella zona della bassa

Ancora una volta il maltempo ha colpito forte su tutto il territorio bolognese, in particolare nella zona della bassa: tra alberi caduti, strade allagate, grondaie e tetti da mettere in sicurezza a Minerbio, Granarolo, Budrio, Valsamoggia, San Giovanni in Persiceto, Castello d’Argile, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale e Sala Bolognese dove i Vigili del Fuoco, che hanno ricevuto numerose chiamate da molte località, sono intervenuti in un’azienda allagata in località Padulle, dove il tetto è stato in parte scoperchiato. A Molinella sono stati danneggiati anche alcuni tralicci dell’energia elettrica. Lungo la direttrice Bazzano Molinella, secondo le rilevazioni Arpae ieri pomeriggio sono caduti dai 20 ai 40 millimetri di pioggia in soli 30 minuti. Black out nelle frazioni più Nord-Est, al confine con Ravenna e Ferrara. Diverse anche le provinciali occluse da alberi e detriti caduti sulle carreggiate. Danni anche a Bologna per alcuni rami caduti, e sopralluoghi per muri e tetti da mettere in sicurezza in via Milazzo e in via Pier de’ Crescenzi dove, all’asilo nido ‘Coccheri’, è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per un allagamento nell’ingresso al momento dell’uscita da scuola dei bimbi. Senza particolari disagi la circolazione ferroviaria, mentre, nel momento di piogge più intense, all’Aeroporto Marconi sono stati dirottati 7 voli verso altri scali (Ancona, Pisa e Venezia). Circa un centinaio complessivamente le chiamate ai vigili del fuoco per interventi vari Fortunatamente il nubifragio non è durato a lungo, e non si registrano feriti.


Riproduzione riservata © 2018 TRC