in:

Il bike sharing piace ai bolognesi, lo dicono i numeri diffusi dal Comune e l’evidenza delle tante bici arancioni che si incrociano

Il bike sharing piace ai bolognesi, lo dicono i numeri diffusi dal Comune e l’evidenza delle tante bici arancioni che si incrociano a ogni ora nel traffico cittadino che proprio le due ruote a pedali potrebbero far diminuore. Dal 19 giugno, giorno del debutto di Mobike, sono già stati percorsi 80mila chilometri, durante lo stesso periodo le bici condivise a Bologna hanno girato il 20% in più rispetto a Milano e il 28% in più rispetto a Firenze. Dall’avvio, mentre le biciclette passavano da zero a mille, sono stati effettuati 38.500 spostamenti da 9.800 utenti unici, la bici più usata ha fatto 105 spostamenti. I 5.000 utilizzi si sono raggiunti sabato 30 giugno scorso, ma già mercoledì 4 luglio il dato era salito a 5.600 e oggi se ne contano 6.200. Estremamente positive anche le reazioni sui social da parte dei nuovi utenti che hanno dato un caloroso benvenuto all’innovativo sistema di mobilità taggando il Comune di Bologna e Mobike Italia e condividendo i loro momenti più divertenti con le bici arancioni. “Sono numeri importanti che raccontano di come la mobilità sostenibile, sicuramente attraverso anche questo progetto, non potrà che incrementarsi – dichiara l’assessore alla Mobilità, Irene Priolo. Le 2.500 biciclette autorizzate saranno inserite in maniera progressiva e distribuite in modo omogeneo in tutta la città in accordo con Palazzo d’Accursio.


Riproduzione riservata © 2018 TRC