in:

Agosto sembra destinato a chiudersi così come era cominciato: tanto caldo, tanta siccità

Agosto sembra destinato a chiudersi così come era cominciato: tanto caldo, tanta siccità e strade invase dai vacanzieri, questa volta però decisamente meno allegri perchè si torna a casa. Week end di controesodo, che comincia domani e si protrarrà fino a domenica, bollente: gli automobilisti in coda in autostrada, e non solo loro, saranno accompagnati dal gran caldo. Non i 40 gradi toccati a inizio mese, ma da oggi le temperature sono date in aumento dagli esperti meteo, con un picco tra domenica e lunedì di 37, se non 38 gradi, di massima. Purtroppo a salire, nonostante le giornate siano diventate più brevi, sono anche le minime, che torneranno a superare i 20 gradi. E’ in arrivo infatti la sesta – anzi settima se si conta anche quella di maggio – ondata di calore di questa estate bollente che sembra non avere fine, con le conseguenze di disagio fisico e danno per le colture. Temperature, dunque, decisamente sopra la media del periodo almeno fino a mercoledì, poi da giovedì potrebbe andare meglio, o almeno si spera. Quello che invece non sembra nemmeno possibile sperarlo è il ritorno della pioggia, quella vera, non violenta, che possa dare sollievo a campagna e fiumi. Nessuna nube significativa all’orizzonte, anche settembre sembra destinato a un inizio asciutto.


Riproduzione riservata © 2017 TRC