in:

Nei giorni scorsi in un convegno a Bologna si è parlato di tutela dell’ambiente grazie a Scam, che ora punta a far diventare il proprio prodotto uno standard a livello europeo

Parte dall’azienda modenese Scam la sfida per far diventare i fertilizzanti eco-sostenibili, a base organo minerale, uno standard in Europa. Una partita che entra nel vivo ora che si discute la revisione del regolamento comunitario. Per questo motivo Scam ha promosso una ricerca scientifica condotta dal consiglio nazionale per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura i cui risultati, presentati in un convegno a Bologna davanti agli operatori emiliani del settore, dimostrano i bassi residui su terreno e prodotto alimentare di questo tipo di fertilizzanti.


Riproduzione riservata © 2018 TRC