in:

A Napoli finisce 2-0. La squadra di De Zerbi gioca una buona partita, ma viene punita dalle reti di Milik e Fabian Ruiz Proteste neroverdi per un gol annullato a Locatelli.

Niente da fare per il Sassuolo a Napoli: al San Paolo i neroverdi perdono 2-0 e salutano la Coppa Italia agli ottavi di finale. Un risultato anche bugiardo, che non rispecchia il lungo equilibrio visto in campo, con un Sassuolo ben messo in campo, pericoloso in tre occasioni (tutte con Locatelli) e in grado di creare più grattacapi ad Ancelotti. In poche parole tutt’altra pasta rispetto a quella vista nell’ultimo match del 2018, concluso con la bruciante sconfitta interna per 6-2 con l’Atalanta.

Le reti vengono segnate da Milik al 15′ su respinta corta di Pegolo su cross di Insigne e da Fabian Ruiz al 74′ su errore di Magnani. Sull’1-0 Locatelli ha prima impegnato Ospina con una conclusione dalle distanza e poi ha trovato il gol, annullato però per un fallo di mani commesso dallo stesso centrocampista del Sassuolo e ravvisato dal Var. Proteste dei neroverdi per questa azione. Nel finale ancora il Loca non spinge dentro da due passi un pallone messo in mezzo da Lirola.

Ai quarti di finale il Napoli incontrerà il Milan. Il Sassuolo rimette ora testa al campionato: sabato c’è l’Inter a San Siro.


Riproduzione riservata © 2019 TRC