in:

L’affluenza: bassissima, 48,39% a livello nazionale. La tornata di elezioni amministrative rischia di qualificarsi come la meno appassionante di sempre

L’affluenza: bassissima, 48,39% a livello nazionale. La tornata di elezioni amministrative rischia di qualificarsi come la meno appassionante di sempre, soprattutto a Modena dove il numero di votanti a Novi, Castelnuovo e Vignola è stato bassissimo, peggior dato in Emilia-Romagna, quinto peggiore in Italia dietro a Belluno, Genova, Isernia e Campobasso. In provincia ha votato appena il 50,91% degli aventi diritto, contro il 66,2 dell’ultima tornata; la flessione c’è stata anche a livello regionale, da 65,5 a 55,5%, meno dieci punti, ma nulla di avvicinabile con i meno quindici abbondanti registrati nel modenese. Novi ha perso quattro punti e mezzo di affluenza, da 59,7 a 55,2; Castelnuovo più di quindici, da 57,8 a 42 e mezzo; Vignola addirittura venti, nonostante sei candidati e la resa dei conti Pelloni-Smeraldi dopo l’ultima crisi di giunta: nella terra delle ciliegie ha votato appena il 54% degli aventi diritto, contro il 74,25% della tornata che elesse Smeraldi la prima volta.


Riproduzione riservata © 2018 TRC