in:

Due donne: l’ex ministro Kyenge e Giulia Gibertoni del Movimento 5 Stelle. Non ce la fa invece l’avvocato Gianpiero Samorì e Stefano Lugli, candidato per la lista Tsipras

E al parlamento europeo Modena sarà rappresentata da due donne. Si tratta di Cecile Kyenge e Giulia Gibertoni del Movimento Cinque stelle. L’ex ministro ce l’ha fatta con oltre 51mila voti risultando la terza più eletta in Emilia Romagna dietro a De Castro e Moretti. La Gibertoni invece ha ottenuto l’ultimo seggio disponibile conquistato dai pentastellati. “Un po’ riflettiamo, ma un po’ festeggiamo anche” ha commentato il risultato sulla sua pagina Facebook.

 

Non ce l’ha fatta invece Gianpiero Samorì, oltre 13mila voti raccolti non sono bastati al candidato di Forza Italia che ha espresso la sua amarezza in un comunicato: “Favoleggiavamo su altri numeri – ha ammesso -. E’ chiaro che bisogna strutturare meglio il partito sul territorio”.  Niente da fare anche per Stefano Lugli candidato con la Lista Tsipras. Il segretario provinciale di Rifondazione comunista ha comunque espresso soddisfazione per i 7mila voti raccolti.  Tra i candidati emiliani, infine, restano fuori dal parlamento europeo, Caronna del Pd, Filippi di Forza Italia e l’attore Ivano Marescotti candidato con la lista Tsipras.


Riproduzione riservata © 2018 TRC