in:

Loro sono un pezzo della storia del jazz, i Manhattan Transfer, monumento delle sette note, una leggenda della musica

Loro sono un pezzo della storia del jazz, i Manhattan Transfer, monumento delle sette note, una leggenda della musica internazionale ed hanno scelto il teatro comunale di Carpi come unica data italiana della tournèe europea di “The Junction Tour”, un evento inserito nel cartellone del Bologna Jazz Festival
Il quartetto statunitense ha cantato per quasi due ore, travolgendo il pubblico con un’energia straripante. Portentosi i musicisti. Il concerto è stato aperto da Topsy poi la scaletta dei brani ha seguito i più grandi successi da Choo Choo a Route 66 – fino alla storica Birdland.
Il nome del gruppo deriva dal titolo del romanzo Manhattan Transfer pubblicato nel 1925 dallo scrittore statunitense John Dos Passos e dedicato alla New York degli anni venti, della cosiddetta “era del jazz”. La formazione è stata fondata nel lontano ’69 da Tim Hauser, scomparso nel 2014 e sostituito da Trist Curless. The Juncion è il primo album senza di lui.


Riproduzione riservata © 2018 TRC