in:

Un investimento da 800mila euro, preceduto da una concessione ministeriale in comodato d’uso e dal trasferimento degli archivi notarili

Un investimento da 800mila euro, preceduto da una concessione ministeriale in comodato d’uso e dal trasferimento degli archivi notarili – quasi 3 chilometri di scaffali presto accolti nel complesso accanto alla stazione ferroviaria – tutto per poter cavalcare l’onda lunga di due anni memorabili per Ghirlandina e Sito Unesco. Anni da 40mila visitatori per la torre cittadina, cifre impensabili fino a un paio di anni fa: ora tocca ai musei del Duomo ampliarsi e rendersi più accoglienti, dopo il decollo dell’afflusso turistico delle ultime stagioni estive.
L’operazione, che dovrebbe prendere il via entro l’anno burocrazia permettendo, è stata benedetta e soprattutto finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena assieme a un altro attore del territorio, Unicredit. Che nello scegliere di investire sul sito UNESCO cittadino ha ricordato le proprie radici.

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC