in:

E’ stato fermato a Milano appena 4 ore dopo la rapina che aveva effettuato nella mattina alla banca San Geminiano e San Prospero di Bastiglia.

E’ stato fermato a Milano appena 4 ore dopo la rapina che aveva effettuato nella mattina alla banca San Geminiano e San Prospero di Bastiglia. Eseguiti gli accertamenti, i carabinieri del nucleo investigativo hanno rapidamente composto una ristretta griglia di sospetti, individuando il soggetto e i possibili mezzi di fuga. A carico dell’uomo, un 61enne originario della Lombardia ma da anni presente nel modenese (il comune di Modena lo ha cancellato dall’anagrafe per irreperibilità), risultano numerosi precedenti. La rapina a Bastiglia era stata eseguita minacciando due cassiere con un coltello seghettato da cucina; uscito dalla banca con un bottino di oltre 1.600 euro, in strada l’uomo aveva anche minacciato una donna per farsi consegnare l’auto. Le urla della donna lo avevano però indotto a fuggire a piedi. I militari lo hanno rintracciato a Milano sull’auto di un familiare, dove hanno eseguito il fermo di polizia giudiziaria. L’uomo si trova ora in carcere a San Vittore.


Riproduzione riservata © 2019 TRC