in:

Il cadavere di un uomo è stato ritrovato questa mattina all’alba in via Emilia Est, allo svincolo per Gaggio. Il corpo è quello di Raffaele Cavaliere, imprenditore edile di 67 anni, ucciso con decine di coltellate

Lo hanno trovato riverso sul sedile posteriore della sua auto, sul suo corpo diverse coltellate. E’ stato ucciso così Raffaele Cavaliere, imprenditore edile di 67 anni nato a San Cipriano d’Aversa nel casertano ma da anni residente in zona Crocetta a Modena. Il suo cadavere è stato ritrovato alle tre circa davanti al bar Bottega Nuova, chiuso ormai da anni, all’incrocio tra via Emilia est e via Mavora, la strada che porta verso Gaggio. Era stato il figlio dell’uomo, a chiamare la polizia ieri sera alle 21 circa denunciando la scomparsa del padre. Non aveva più sue notizie dalle 15. Gli agenti della polizia hanno subito iniziato le ricerca e grazie alle tecnologie satellitare che hanno consentito la localizzazione dell’auto sono poi arrivati dopo poche ore, alle tre di notte circa, al ritrovamento della sua Alfa 156. L’uomo è stata trovato riverso con decine di ferite profonde da arma da taglio, un delitto brutale. Raffaele Cavaliere abitava a Modena da diversi anni ed era incensurato. Nessun precedente penale per l’uomo.
Sul posto sono intervenuti gli uomini della squadra mobile della polizia di Stato e i carabinieri insieme al pubblico ministero Marco Niccolini. La polizia scientifica ha lavorato per ore alla ricerca di ogni possibile elemento utile alle indagini che al momento sono a 360 gradi.
Resta da capire se l’omicidio sia avvenuto nella zona nella quale è stata rinvenuta l’auto o se il corpo sia stato portato in via Mavora in un secondo momento. Poche le abitazioni nella zona, che non si sono accorte di nulla. Dietro al bar abbandonato da anni un rudere all’interno del quale gli investigatori hanno cercato eventuali tracce.


Riproduzione riservata © 2018 TRC