in:

Si è riservato di decidere nelle prossime ore il giudice, dopo l’udienza di convalida a carico di Pier Luigi Garutti, l’uomo che venerdì mattina ha accoltellato la moglie Nadia Sgarbi. Le donna continua a migliorare e oggi verrà trasferita in reparto

Continuano a migliorare le condizioni di Nadia Sgarbi, accoltellata venerdì mattina all’alba dal marito Pier Luigi Garutti nella loro villetta di via Brescia a Medolla. La donna oggi verrà trasferita dalla rianimazione al reparto di Otorinolaringoiatria. Intanto l’uomo nel corso dell’udienza di convalida del fermo ha ripetuto le stesse cose dette nell’interrogatorio di garanzia. Non ricorda cosa sia successo, e più volte ha chiesto della moglie. All’origine del terribile gesto sembra esserci una situazione di depressione grave, Garutti era in cura da quasi 20 anni presso il centro di salute mentale di Mirandola e ora anche i figli dell’uomo temono che possa compiere atti autolesionistici come ha spiegato il suo avvocato difensore.

 

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC