in:

Quarantasette anni, modenese, con un’ossessione per l’ex amante: un uomo sposato. In casa aveva sei fucili

Quarantasette anni, modenese, con un’ossessione per l’ex amante: un uomo sposato e tornato a casa dopo la relazione clandestina, che la donna aveva deciso di tormentare accanendosi soprattutto contro la famiglia. Un po’ come nel film Attrazione fatale con Glenn Close e Michael Douglas. La donna sedotta e abbandonata si appostava sotto casa dell’uomo e addirittura davanti alla scuola frequentata dai figli, rivolgendo minacce e insulti alla moglie di lui, che avevano spinto la coppia alla denuncia e il Tribunale a disporre un primo provvedimento: l’ammonimento formale a non avvicinarsi più, cessando ogni forma di contatto: ammonimento, tuttavia, inascoltato. Le minacce sono ricominciate quasi subito, anche via mail e whatsapp, e poi la furia della quarantasettenne è tornata a rivolgersi con molestie e vessazioni contro l’uomo, che ha nuovamente chiamato la Polizia per denunciare l’ex amante e ottenendo, questa volta, il cosiddetto divieto di avvicinamento. Ma la Squadra Mobile non si è limitata a questo, compiendo anche a casa della donna una perquisizione precauzionale e, col senno di poi, provvidenziale: la stalker aveva infatti, nascosti in casa, sei fucili da caccia ereditati dal padre – ora tutti sequestrati, per evitare che dalle intimidazioni verso l’ex amante lei decidesse di passare alle vie di fatto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC