in:

E’ libera la maestra di Pavullo accusata di maltrattamenti nei confronti dei bambini a lei affidati alla scuola materna Mariele Ventre. La donna non potrà avvicinarsi all’asilo dove lavorava fino a pochi giorni fa.

Sono stati revocati gli arresti domiciliari per la maestra 52enne di Pavullo accusa di maltrattamenti aggravati nei confronti dei bambini a lei affidati alla scuola materna Mariele Ventre. Lo ha deciso il giudice dopo l’interrogatorio di garanzia che si è tenuto l’altra mattina in tribunale, accogliendo così la richiesta avanzata dalla difesa. La donna è dunque libera con l’unico divieto di avvicinarsi alla scuola materna dove insegnava fino a lunedì scorso. Il prossimo passo sarà l’interrogatorio davanti al pubblico ministero Marco Imperato, incontro chiesto espressamente dalla stessa indagata. La donna entrerà nel merito di ogni episodio che le viene contestato dai carabinieri, ovvero calci, strattonamenti, insulti, a bambini dai 3 ai 5 anni. Fatti gravi, documentati dalle telecamere piazzate dai carabinieri dopo diverse segnalazioni fatte dai genitori. Una vicenda che è stata un terremoto per Pavullo e anche ora, all’indomani della revoca de domiciliari il paese si si interroga e giudica.


Riproduzione riservata © 2018 TRC