in:

Tekapp non è un’azienda “normale”. Entri e trovi Attila, cucciolo di boxer ancora in fase di crescita

Tekapp non è un’azienda “normale”. Entri e trovi Attila, cucciolo di boxer ancora in fase di crescita, che, nomen omen, passa da 0 a 100 nell’arco di due minuti. Poi c’è Bruto, enorme e massiccio, ma dietro quel fisicaccio da molosso si cela un essere dolcissimo, meno quando s’annoia e allora decide di mettersi ad ululare. Infine, Queen, che, con quel portamento da vera regina, dall’alto dei suoi 14 anni di età di maschi giovani e casinari proprio non ne vuole sapere. Siamo a Formigine, in una start up giovane ma già ad alto livello nell’ambito dei servizi informatici. Ma soprattutto con una visione molto chiara, e forse per alcuni futuristica, di come dovrebbe essere l’ambiente di lavoro, ovvero un luogo dove dipendenti e collaboratori possano convivere al meglio, grazie alla sala relax, ad esempio, o al week end lungo, già dal venerdì pomeriggio. Ed è in questa ottica di benessere psico fisico così ampia che ora comprendiamo come mai a Tekapp ci abbiano chiesto cosa c’era di così straordinario nella loro quotidianità, fatta di cani da tastiera e musetti buffi antistress.


 


Riproduzione riservata © 2018 TRC