in:

La matita e le chine di Marino Neri per la Galleria Estense, visitata da una colonia di topi

La matita e le chine di Marino Neri per la Galleria Estense, visitata da una colonia di topi alla ricerca di nozioni sullo strano animale chiamato uomo. C’è anche Modena tra i ventidue luoghi di arte e di cultura scelti dall’Istituto Centrale per la Grafica di Roma che ha allestito, e sta diffondendo, una collezione divulgativa sulle bellezze dell’Italia tramite uno strumento inedito – il fumetto – in tutte le sue declinazioni. A Roma in via della Stamperia si può visitare la mostra coi bozzetti dei molti artisti coinvolti dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 19.00, o gustarsi un ricco antipasto tramite la pagina web beniculturali.it/fumettineimusei o i profili social del progetto, @fumettineimusei, su Facebook e Instagram. Tra gli altri troviamo il Colosseo, la Reggia di Caserta e quella di Venaria, i Bronzi di Riace, Pompei, l’Accademia di Brera, il balcone di Giulietta a Verona e anche luoghi più prossimi, come il Palazzo Ducale di Mantova. Entrando nel vivo della parte modenese della storia, alle Gallerie Estensi i topi stanchi dei precetti del loro Gran Maestro si lanciano in una visita sorprendente, fantasiosa e non priva di pericoli, ideata e realizzata da Marino Neri. Le cui tavole diventeranno assieme alle altre un fumetto cartaceo vero e proprio, promosso dal MIBACT e edito da Coconico Press col supporto di Ales, presto in arrivo anche a Modena.


Riproduzione riservata © 2018 TRC